“I Sette Raggi”

La scienza dei Sette Raggi appartiene all’insegnamento teosofico (ved. incontro n° 157) che concepisce l’intero Universo ordinato e strutturato da 7 grandi qualità archetipali provenienti da Dio (“Colui del Quale Nulla si Può Dire”). I 7 Raggi sono l’espressione della settuplice natura divina e non esiste nulla nel Creato che non sia plasmato da uno o più di questi Raggi. Secondo i Teosofi l’energia dei 7 Raggi emerge dalle 7 stelle dell’Orsa Maggiore (manifestazione esteriore dei sette centri della testa di “Colui del Quale Nulla si Può Dire”); la luce dei Raggi viene poi focalizzata attraverso la stella Sirio – detta anche “Stella del Cane”, “Stella di Mercurio” o “Stella di Buddha” – per raggiungere infine la Terra passando attraverso la costellazione specifica dell’era in corso (che nell’epoca attuale corrisponde all’Era dell’Acquario).
Ogni Raggio è correlato ad uno dei 7 pianeti della tradizione astrologica, ad uno dei 7 chakra maggiori , ad una delle 7 note della Scala Cromatica, e così via… ogni cosa può essere riportata a questi sette archetipi fondamentali!

I raggi si dividono in tre “di sintesi” o Raggi maggiori (1°, 2° e 3° Raggio) e quattro “di attributo” o Raggi minori (4°, 5°, 6° e 7° raggio); ciascuno dei Raggi minori rappresenta uno dei quattro regni di Natura (il mondo minerale corrisponde al 7° Raggio, il vegetale al 6°, l’animale al 5°, l’umano al 4°) mentre i primi 3 Raggi rappresentano la “Triunità” Divina; troviamo un approfondimento di questa dottrina nel Trattato dei Sette Raggi scritto dall’esoterista Alice Bailey mediante scrittura automatica (in contatto telepatico con il Maestro Asceso conosciuto come “il Tibetano”). Nel disegno in basso a destra è raffigurato il percorso evolutivo di un essere, ed i numeri corrispondono ai 7 piani di esistenza o Regni delle Natura; si accede ai Regni superiori per iniziazioni successive (il disegno è tratto dal libro “Il Gioiello nel Loto” di Douglas Baker, edito in Italia da Crisalide): il piano 7 è detto Divino o Logico, il 6 Monadico, il 5 Atmico, il 4 Buddhico, il 3 Manasico o Mentale – suddiviso in Superiore e Inferiore – , il 2 Emotivo o Astrale, l’1 fisico – notate come le corrispondenze e le definizioni siano diverse rispetto ad altre scuole di pensiero.

1° Raggio – VOLONTA’ E POTERE (Ariete Leone Capricorno – Vulcano e Plutone) Maestro: Manu
Nota: DO – Senso: Tatto – Piano: Atmico – Chakra: Sahasrara – Colore (Exoterico/ Esoterico): Arancio/ Rosso

Rappresenta la volontà e il potere dell’Anima. Corrisponde all’energia del pioniere che dà inizio a nuove attività evolutive. La sua forza è immensa ed è in grado di distruggere tutto ciò che deve essere trasformato e trasmutato (distrugge le forme cristallizzate). Le persone che appartengono a questo Raggio si presentano come dei capi naturali, sono dei combattenti, ambiziosi, generalmente amati o odiati. Esempi: Giovanna d’Arco – Gurdjieff – H. P. Blavatsky

2° Raggio – AMORE – SAGGEZZA (Gemelli Pesci Vergine Leone – Giove e Sole) Maestro: Cristo
Nota: SOL – Senso: Intuito – Piano: Logoico – Chakra: Anahata – Colore: Indaco/ Blu

E’ il Raggio del nostro Sistema Solare, si basa sull’amore e sul desiderio verso la conoscenza pura e la verità assoluta. Le persone appartenenti al 2° Raggio possono essere molto caritatevoli ed orientate al servizio, ma devono imparare a distinguere tra il Vero amore e l’attaccamento possessivo. E’ anche il Raggio di chi insegna, della guida, del guaritore, e degli operatori sociali e umanitari.

3° Raggio – INTELLIGENZA ATTIVA (Bilancia Cancro Capricorno – Saturno e Terra) Maestro: Mahachoan
Nota: FA – Senso: Vista – Piano: Mentale – Chakra: Visuddha – Colore: Nero/ Verde

E’ il Raggio del pensatore astratto, del filosofo e del metafisico; l’influenza di questo raggio arriva a generare effetti fino al piano della materia grazie all’ingegno mentale ma non ad un’attitudine manuale. Appartengono a questo Raggio industriali, finanzieri, architetti, costruttori, organizzatori, ecc… che ricoprono incarichi importanti mostrando sicurezza ma che privatamente si sentono inadeguati ed hanno atteggiamenti infantili.

4° Raggio – ARTE ED ARMONIA ATTRAVERSO IL CONFLITTO (Toro Scorpione Sagittario – Mercurio e Luna) Maestro: Serapide
Nota: MI – Senso: Odorato – Piano: Buddhico – Chakra: Muladhara – Colore: Paglierino/ Giallo

Questo Raggio stimola la ricerca della bellezza e dell’armonia mediante il conflitto, in quanto ciascun livello di armonia e bellezza ottenibile è sempre relativo, e si richiede la conquista di un livello superiore passando attraverso la perdita e la sofferenza; viene sperimentata la dualità e la sua integrazione in una sinergia di ordine superiore. Questo raggio governa gli artisti e dona un particolare amore per il colore.

5° Raggio – CONOSCENZA CONCRETA E SCIENZA (Acquario Leone Sagittario Capricorno – Venere) Maestro: Hilarion
Nota: RE – Senso: Intelletto – Piano: Manasico – Chakra: Ajna – Colore: Giallo/ Indaco

Questo Raggio si esprime attraverso l’intelletto nella ricerca e nella scienza, donando precisione nei dettagli e una mente lucida; è il Raggio del grande chimico, del provetto elettricista, del valente chirurgo e del bravo ingegnere. La conoscenza di questo Raggio si ottiene mediante un’esplorazione diretta, concreta, pratica e logica.

6° Raggio – DEVOZIONE E IDEALISMO (Vergine Pesci Sagittario – Nettuno e Marte) Maestro: Gesù
Nota: SI – Senso: Gusto – Piano: Astrale – Chakra: Manipura – Colore: Rosso/ Rosa argentato

Questo Raggio ha rappresentato la guida della passata età dei Pesci, governando le religioni che richiedevano solo la Fede. Ha contribuito alla formazione di scuole mistiche e correnti filosofiche, ma talvolta si è sconfinato troppo nell’idealismo. Con l’avvento del settimo Raggio l’astrazione filosofica si concretizzerà in azioni precise per la realizzazione del Piano Divino per la Terra.

7° Raggio – ORDINE CERIMONIALE E RITUALE (Cancro Ariete Capricorno Acquario – Urano) Maestro: Rakoczi (anticamente)
Nota: LA – Senso: Udito – Piano: Eterico-fisico – Chakra: Svadhisthana – Colore: Bianco/ Viola

Questo Raggio realizza la sintesi di Spirito (1° Raggio) e materia (3° e 5° Raggio), organizza e struttura le forme fisico-eteriche che sono necessarie a sostenere e materializzare il volere della Divinità. Le qualità di questo raggio sono: la capacità di creare, di cooperare, di rivelare la Bellezza di Dio spiritualizzando le forme. E’ il Raggio connesso al senso interno dei Rituali svolti in ambito iniziatico (ad es. in Massoneria).


I sette raggi, i raggi di attributo

La concezione dei 7 Raggi è basata sul principio della creazione e manifestazione cosmica per mezzo del successivo differenziarsi della sostanza primordiale. L’Uno diventa i Tre, i Tre divengono i Sette, e i Sette, attraverso ulteriori differenziazioni, danno origine all’immensa molteplicità, alla meravigliosa ricchezza e varietà della vita manifestata nei mondi visibili ed invisibili. – Tratto dal primo volume della Dottrina Segreta di Helena Petrovna Blavatsky.

I raggi di attributo sono rappresentati dai primi tre e costituiscono il modo di descrivere le energie fondamentali, che possono essere espresse anche come PADRE, FIGLIO e SPIRITO SANTO. Varie sono le possibilità per esprimere questa triplicità della Vita e possiamo prendere in considerazione VITA, QUALITA’ ed APPARENZA oppure SPIRITO, ANIMA e MATERIA. La vita ruota attorno a queste forze, che sono l’essenza di tutto ciò che esiste, e da questa triplicità ne derivano i sette, i sette tipi di anime che giungono in incarnazione. Questi tre aspetti sono le colonne della vita e dalla loro unione si dipartono infinite manifestazioni di tutto quello che esiste. Capire l’essenza di tutto ciò è molto difficile, tenendo presente che la maggior parte dell’umanità è focalizzata sull’apparenza, ma un giorno dovrà vivere il regno della qualità, e sarà in questo modo che ci si avvicina al mondo della vita. La triplicità la possiamo trovare in ogni cosa che ci circonda in quanto tutto ciò che esiste è, in essenza, scintilla divina. Il Padre, la Vita, si manifesta attraverso la forma, la materia, che trova infinite forme create dal gioco generato dallo spirito che interagisce con la materia. Dal rapporto tra spirito e materia emerge la qualità, la coscienza di quella cosa. Questa relazione, movimento tra Spirito e materia, parte sempre da una forma grezza che si trasforma in materia più raffinata e luminosa, e questo rapporto si chiama evoluzione. La storia e lo studio dei raggi ci apre spazi infiniti. In questo modo potremo capire noi stessi, come funzioniamo, e di conseguenza la struttura della vita, che produce sempre lo stesso schema che dall’Uno giunge al tre e poi al sette. A questo punto cominciamo a descrivere i sette raggi, o spiriti davanti al trono, partendo dai primi tre che rappresentano quelli di attributo mentre gli altri quattro vengono definiti di aspetto.

Il Primo raggio è il signore della Volontà e Potere. La Vita emerge come potere creativo, sorge perché vuole amare. Il Primo raggio è la prima genitura e proprio per questo è amore in essenza, e questa volontà di amare percorre tutta l’esistenza. Non può esistere vero potere senza l’amore, altrimenti sarebbe distruttivo, mancando della conoscenza necessaria.

Il Secondo raggio è il Signore di Amore e Saggezza ed è il raggio del nostro Sole, il cuore del nostro sistema solare dal quale riceviamo il calore della vita. Questo raggio possiede come modalità la Legge di Attrazione. La sofferenza deriva dall’eresia di separatezza che alimenta il genere umano, causata dall’ignoranza. Imparare ad amare significa rendersi conto che tutto è Uno e che nulla è separato.

Il Terzo raggio è il Signore dell’Intelligenza Attiva, connesso alla materia che consente la manifestazione della divinità. La materia, per sua natura, resiste allo Spirito che, vincendo questa forza, afferma il processo evolutivo consumando la forma per attrito. La materia diverrà sempre più raffinata ed in questo modo si affermerà l’intelligenza attiva, il fuoco per attrito, prodotto dal rapporto tra Spirito e materia.

Concludo affermando che i primi tre raggi sono le strutture portanti della Vita.

Articolo originale su costellazionifamiliaripat.blogspot.it

Advertisements